Pagine

martedì 17 luglio 2012

Biancomangiare

Il biancomangiare o blanche mangieri è di origine medioevale; la ricetta prende il nome dal colore bianco, della purezza tradizionalmente si prepara in quaresima,  in un periodo di  purificazione del corpo e dello spirito.
Di antica origine francese si trova in due versioni dolce o salato.
Questa ricetta è particolarmente indicata nella dieta dei  bambini,  è nutriente ma leggera.
Il biancomangiare viene anche riportato in uno storico banchetto di riappacificazione tra il Papa Gregorio VII ed Enrico IV del Sacro Romano Impero.
In Italia e conosciuto dalla Valle D’Aosta alla Sicilia nelle versioni con il latte di mucca o con il latte di mandorla.
E proprio in Sicilia, dove e più forte l’influenza araba, il bianco mangiare viene speziato con cannella e agrumi (scorza di arancia o limone) e arricchito da briciole di pistacchio o mandorle o pezzetti di cioccolato fondente.
La mia ricetta è semplice :
Scaldare 1/2 litro di latte con 2 cucchiai di zucchero. Quando raggiunge il bollore si stemperano 4  cucchiai di farina  con una frusta finchè non  si addensa.
Aggiungere un bicchierino di rosolio e spegnere il fuoco.
Versarlo in ciotoline singole oppure come copertura su una fetta di dolce.
POTREBBE INTERESSARTI


1 commento:

  1. La versione siciliana mi sembra deliziosa, con cannella, scorza di agrumi, pistacchi mandorle e fondente. La mia nonna era siciliana, ma ci siamo frequentate poco, tuttavia ricordo che una volta mi parlò del biancomangiare dicendo che erano buonissimo, ma fino ad oggi non sapevo di preciso cosa fosse, dunque grazie della ricetta e della sua storia!! Sono Marina

    RispondiElimina

LinkWhitin

x